0

Trend d’arredamento 2020: dalla Design Week le lezioni di stile per una casa “preziosa”

Come ogni anno, la campionaria d’eccezione dell’arredamento, la Milano Design Week, raccoglie la crème de la crème in fatto di stile, descrivendo e insieme anticipando le tendenze d’arredo: così è stato anche nell’edizione 2019, un’edizione all’insegna del lusso e degli scintillii per eccellenza.

Vediamo insieme quali sono le indicazioni e i suggerimenti che possiamo trarre, dunque, dalla Design Week 2019.

Come arredare casa nel 2020 con un arredamento moderno

Lo stile dominante sarà un moderno, infatti, dalle linee decise, essenziali e richiami formali e cromatici agli anni 60’: tornano di gran moda i grandi sistemi di scaffalatura travestiti da libreria post-moderna, che oltre a fungere da biblioteca e portaoggetti avranno l’importante funzione di dividere gli ambienti senza separarli, col vantaggio di mantenere luce e spaziosità. Ecco che si sviluppano perciò, ridotti allo scheletro portante essenziale, in altezza e larghezza e profondità, a tutta parete oppure sospesi.

Lo stesso rigore essenziale ricorre anche nelle forme degli arredi da soggiorno, ma anche in camera da letto: ecco che i piedi di letti e divani tornano in vista, con struttura o dettagli in metallo, e imbottiture corpose, nuvole bombate e soffici che ricordano nettamente lo stile anni 60’ ma reso asciutto da linee che non lasciano nulla al superfluo.

Via libera anche alle poltroncine, ovviamente imbottite: ricordando il largo uso di velluto che già quest’anno ha fatto il suo ingresso (revival) nei tessuti e rivestimenti d’arredo, la parola d’ordine sarà “imbottito”. E intorno al tavolo sapremo sfidare pranzo e cena con poltroncine dai colori cool.

Colori e materiali preziosi per una casa 2020 dal lusso scintillante un po’ retrò

Metallo dappertutto, ma laccato e lucido: lo troviamo nelle strutture di sostegno di tavoli, tavolini, sedute, librerie e, naturalmente, anche nei complementi d’arredo, dalle lampade (da tavolo, da terra e a sospensione) alle suppellettili. Un metallo che spande luce, dai toni freddi dell’argento e acciaio a quelli caldi del rame e bronzo.

Proprio il bronzo, declinazione metallica dei toni del terracotta, terra di siena e caramello, sarà il protagonista cromatico del 2020; la palette si completa con i toni di terra scuri, caffè e cioccolato sopra tutti, i verdi desaturati, e tocchi di blu di prussia.

Il bianco resta un evergreen perenne, specie se venato di grigio nei dettagli in marmo che vestiranno tavoli, top cucina, ripiani.

Luci sospese: illuminazioni a sospensione che osano, guardando al passato

Altro elemento di richiamo del lusso e lo stile d’arredo anni 60’ saranno le lampade, soprattutto a sospensione, in forme essenziali e originali ma dal sentore retrò. 

Cancellati di colpo i faretti, quindi, tornano i lampadari, decoro e fulcro di stile della stanza, spandendo calde luci giallo-soffuse su un ambiente che, come avrete dedotto, si presenterà dark.

Ecco quindi le linee guida di quel che vedremo nelle case del 2020, con uno stile francamente lussuoso senza mai eccedere: il vero must di una intramontabile eleganza.

Post comments

Leave A Reply

Your email address will not be published.