0

La sesta edizione della Festa dell’Architetto si è svolta il 16 novembre a Cà Giustinian, sede della Biennale di Venezia. Al centro della Festa, atto conclusivo dei Premi Architetto Italiano e Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2018 c’é stata l’importanza del progetto, la passione, la competenza e la qualità elevata dei professionisti italiani. All’evento hanno partecipato, oltre all’ing. Paolo Baratta, architetto onorario e presidente della Biennale di Venezia, l’architetto Dominique Perrault e il filosofo dell’estetica Raffaele Milani. Alla cerimonia di premiazione, il momento conviviale e musicale è stato reso possibile dalla Scuola grande della Misericordia. Il giorno successivo alla Festa è stato firmato il Protocollo di collaborazione con il Consiglio degli Architetti del Marocco, azione in linea con la politica di apertura, scambio e internazionalizzazione del Consiglio Nazionale Architetti PPC, e la Lectio Magistralis dell’architetto Dominique Perrault dal titolo Groundscape. Uno straordinario successo della Festa dell’Architetto 2018 nella cornice di Cà Giustinian sede della Biennale di Venezia. La festa è stata l’occasione per aprire una discussione sull’importanza del progetto degli spazi pubblici di relazione per la costruzione di una “comunità” e per confermare la qualità progettuale degli architetti Italiani che attraverso il loro lavoro hanno la capacità di determinare qualunque rapporto urbano, sociale e civile tra persone.

Post comments

Leave A Reply

Your email address will not be published.