0

ARREDAMENTO SOGGIORNO. MADIE E CREDENZE.

Circondato dai grandi protagonisti della casa, un arredo che arriva dopo, ma che può dare un grande aiuto ad organizzare e una svolta decisa alla decorazione domestica.

Fonte Corriere della sera Living

Se al centro del living c’è il divano, nella sala da pranzo il tavolo e sulle pareti la libreria, nella zona giorno di una casa la credenza (o madia) recita un ruolo da coprotagonista. Se è vero che non si tratta di un arredo indispensabile, è vero anche che offre uno spazio aggiuntivo per fare ordine e organizzare: un armadio che può tornare utile per usi diversi. E il formato più adatto ai piccoli spazi è quello delle credenze alte che sfruttano lo sviluppo in verticale (proprio come un armadio).

È un arredo che ha una tradizione e che non permette molte variazioni sul tema dal punto di vista strutturale. Ma le opzioni formali sono molte. Per chi cerca una credenza alta dall’aspetto moderno, si può scegliere un colore che, nei casi di aziende produttrici, sono davvero molti, utile quando si va ad aggiungere un elemento che ha già uno stile definito. Ma non mancano anche possibilità per chi cerca invece pattern e finiture particolari. Soprattutto nel caso di arredi in legno, ma anche altri materiali naturali come la paglia di Vienna e la corda, per avere un appeal contemporaneo.

Sopra una credenza alta meglio non appendere cornici e specchi come si può fare su arredi col baricentro più basso, ad esempio le consolle. Ma il piano, generalmente ad altezza viso o poco più basso, si presta invece per appoggiare cornici, vasi o anche una lampada da tavolo. Insomma oltre a essere un contenitore può diventare un espositore, non a caso ci sono varianti dove un ripiano può essere chiuso da un vetro per ‘rubare’ la funzione di una classica vetrinetta. E in alcuni casi uno scaffale interno (ma anche sul top accompagnato da un bel vassoio) si può anche pensare di sostituire il mobile bar

GUARDA LA GALLERY

Post comments

Leave A Reply

Your email address will not be published.